top of page

Cambiare rotta per cambiare il mondo



Ritorna Incontri in Blu!

La più rilevante rassegna sul tema del mare in Italia, finalizzata a promuovere la cultura del mare nelle sue diverse e straordinarie forme.


Venerdì 19 Aprile, nel primo appuntamento di ''Incontri in Blu 2024'' conosceremo Rodi Basso, CEO di E1 Series e co-fondatore del primo circuito mondiale di barche elettriche da corsa foiling.


La sua è una di quelle storie capaci di raccontare il genio dell'essere umano e di stupire a ogni giro di boa.


Una storia che narra di scelte impavide e rivoluzionarie.

Una storia che ha molto in comune con MarmoinoX, e il nostro modo di agire.


Il primo capitolo inizia dal Goddard Space Flight Center della NASA, prima esperienza di Rodi Basso, in uno dei più celebri laboratori che riguardano le scienze dello spazio e dedicato a Robert Goddard, padre della propulsione dei moderni razzi.


Propulsione.


Definita come «l'azione che fornisce a un corpo l'energia necessaria a provocarne e mantenerne il moto».


Una parola che sembra essere un filo conduttore nella vita di Rodi Basso: dal Goddard Space Flight Center passa alla Formula 1 con i team Ferrari e Red Bull, nelle vesti di Race performance engineer della squadra test e dei piloti Barrichello e Coulthard. E ancora, guida il marketing e le vendite per due business units di Magneti Marelli. Infine, è managing director di McLaren Technologies a capo di 300 ingegneri.


Poi il cambio rotta.


Durante la pandemia decide di prendersi un anno sabbatico, con la voglia di guardarsi attorno e di "cambiare vita, perché mi mancava quella soddisfazione che parte dalle viscere”.


È a Londra quando decide di scambiare delle sessioni di jogging con un altro uomo molto particolare: Alejandro Agag!


Ex aiutante del Presidente José Maria Aznar; Parlamentare Ue e Segretario Generale del Partito Popolare Europeo e dell’Internazionale Democratica centrista; quindi imprenditore e patron nell’automobilismo, Gp2, Gp3; infine ideatore e CEO della Formula E.


Incontri che si riveleranno capaci di far correre le idee oltre che le gambe: è così che nasce la volontà di investire su una start-up incentrata sull'idea della progettista norvegese Sophi Horne di sviluppare barche commerciali basate sui foil, ovvero appendici che sollevano lo scafo dall'acqua e lo fanno "volare" e sulla propulsione elettrica.


Da qui nasce il progetto E1 Series, il primo circuito mondiale di barche elettriche da corsa foiling, "volanti" e dalla velocità massima di 50 nodi, realizzato grazie all'apporto del designer Brunello Acampora e di altre brillanti menti italiane.


Un circuito che ha l'obiettivo di rivoluzionare la motonautica e di accelerare l'industria nautica nell'elettrico di "10-15 anni", sposando l'impegno della sostenibilità con imbarcazioni e manifestazioni ad emissioni zero.


Spirito competitivo, innovazione e sostenibilità.. come noi!


Anche in MarmoinoX (sponsor di Incontri in Blu 2024) amiamo la scintilla prodotta dallo spirito competitivo, e progettiamo il futuro seguendo le linee direttrici della sostenibilità.


Per farlo, innoviamo.

Prodotti, tecnologie e processi.


Per farlo, crediamo.

Con il coraggio nel petto e il desiderio di rivoluzionare la velocità di crociera del settore grazie ai nostri progetti.


Innovazione e coraggio, è così che trova applicazione una buona visione. Come nel progetto E1 Series, diventato realtà nel Febbraio scorso in Arabia Saudita, con l'E1 Jeddah GP, si è aperto infatti il primo campionato del mondo di barche elettriche da corsa, l'UIM E1 World Championship, con 8 team in acqua..

"L’obiettivo è di arrivare a 12 squadre nelle prossime stagioni” dice Rodi Basso.


Il circuito farà tappa anche in Italia, l'11 e il 12 Maggio a Venezia.


Ma come ha fatto Rodi Basso ad immaginare tutto questo? E a quali incredibili novità sta lavorando?

Non resta che scoprirlo.. incontrandolo!!


Ci vediamo Venerdì 19 Aprile dalle 18:30 nello splendido Auditorium del Galata Museo del Mare di Genova.


[Ingresso libero]


Quest’anno gli Incontri in Blu presentano un’importante novità, ovvero sbarcano in tv. Grazie alla collaborazione con l’emittente televisiva ligure Telenord, gli appuntamenti verranno registrati e trasmessi sul canale 11 del digitale terrestre regionale dell’emittente. Saranno inoltre visibili sul sito www.galatamuseodelmare.it e www.telenord.it


0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Bình luận


bottom of page